.
Annunci online

villadeifiori
Casa di Cura Privata Accreditata SSN - Via delle Benedettine, 18 - 00135 Roma tel. 06 30608200 cell. 338 53 91 621
 
 
 
 
           
       

 

 

 

 

 

 

 

 

Richiesta posto letto

 

Presentazione
Come raggiungerci
Ricovero e dimissione
Attività di Riabilitazione
Colaborazioni
 Download

 

 

Le nostre rubriche:
 
Diario
---------------
Disturbi del Comportamento
Alimentare
---------------
Notizie psichiatriche
---------------
Psichiatria&Psicoanalisi
---------------
Appunti di Servizio
Sociale
---------------
Laboratorio Artistico
---------------
Cineforum
---------------
Eventi
---------------
Foto
---------------
Convenzioni e Collaborazioni
---------------
Le ragazze di
Villa dei Fiori
---------------
Ringraziamenti

 

 

 
18 gennaio 2012


Io non sono un aspettativa. Io non sono un limite. Io sono infinito.
Per la prima volta mi mordo le labbra e mi tocco il viso come una scoperta. Certo la sensazione è strana, che assomiglia un po’ a quella di quando abbiamo davanti qualcosa di bello, ma che iniziamo a sottovalutarla e poi a dimenticare che esista.
Come si dice? “ Certe volte per ricordarsi di quanto si ami qualcuno è giusto allontanarsene”. Beh questo percorso è stato così. Sono giunta all’ultima settimana qui a villa dei Fiori e mai come ora mi accorgo che ora mi ascolto. La paura mi affianca ma ora comando io, ci parlo e le dico : “ apri gli occhi la tua paura di vivere è tale da tagliarti le gambe”….” Smettila di darti aspettative, perché quella è finzione che va a braccetto con la perfezione, e tutto ciò non ti appartiene. Ecco perché nasce in te quell’ansia che ti chiude lo stomaco e ti toglie la voce.”
Questo percorso mi ha per la prima volta fatto capire che la Wonder Women non esiste e che sono perfetta quando sono me stessa, io Lola, l’imperfetta caotica e caciarona Lola. Non più la Lola che fa tanto, la Lola che scrive, lavora studia e opportunità da raggiungere, ma la Lola che si ascolta e decide Ciò CHE è GIUSTO PER LEI. Ora guardo i miei genitori e sorrido, perché so che per loro rimarrò sempre la piccola Lola…con un papà che ti accompagna in stazione per un esperienza importante e che ti mette apposto i capelli e la sbavatura del rossetto prima di andarsene…la mamma che ti chiama e si accerta che tu sia viva se sono le tre di notte e ancora non ritorni a casa. Nel momento che sono riuscita a capire che non sono loro che devono avere fiducia in me, ma ero io in primis ad averlo di me stessa , beh è stato li che ho fatto CLICK. Ora ho bisogno dei miei spazi, ora ho bisogno dei miei silenzi , e delle mie esigenze e nessuno deve calpestarli perché non sarò io per prima a farlo.

Lola

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diario lola

permalink | inviato da villadeifiori il 18/1/2012 alle 10:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 novembre 2011


 

Caro Diario,
che settimana intensa. Le consapevolezze cominciano a diventare tante, e i muri delle case che cadono non mi fanno più paura. Sto ricostruendo mattone per mattone una villa come dico io.
Ma prima di ricostruire ho visto dove potevo migliorare e per farlo inevitabilmente dovevo guardarla,la casa. Bhè a dire la verità non è tanto male. Ha due fondamenta belle forti che la sostengono e una bella facciata , con delle finestre ampie in grado di far penetrare tanta luce all’interno. Il colore esterno però è un po’ sbiadito quindi ho deciso di darle una bella riverniciata. La cosa però che non ho pensato, e che solo ieri mi è venuto in mente, è stato il fatto che probabilmente all’interno della casa nei periodi autunnali potrebbero entrare foglie a sporcare, e nei mesi invernali il gelo a ghiacciare i pavimenti. Necessario quindi sarebbe cambiare le finestre e magari metterne di più resistenti, e perché no una bella serratura nuova per impedire che i ladri entrino a rubare ciò che è a me più caro.
Durante questa settimana ho dovuto fare pace con una rabbia assurda che pian piano analizzando riuscivo ad evolvere in qualcosa di positivo. La sento come un’energia che parte dal petto e che preme verso la gola e che vuole, anzi deve uscire. Molte delle rabbie sono state in realtà, rabbie verso la malattia e quanto tempo mi ha tolto per stare appreso a stupidi,idioti infantili meccanismi, a partire dall’Egocentrismo e la necessità di sentirsi al centro, come la casa più bella e accogliente del mondo, dove fare feste, cene, invitando chiunque. E non importa chi sia, l’importante era non sentirsi mai soli, per evitare di fare i conti con la vera parte , che è talmente bella che mi fa paura.

 

Lola


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diario lola

permalink | inviato da villadeifiori il 26/11/2011 alle 1:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 ottobre 2011


 


Mi trovo su una montagna e osservo tutto dall’alto. Faccio una piccola rivoluzione copernicana nella mia vita.

Per molto tempo, a causa della malattia, ho pensato che non fossi degna di vivere, e gioire ogni giorno del sole, di un sorriso o di un amore. Il dolore mi mangiava l’anima.

Questa settimana ho tolto la nebbia dalla mente che mi offuscava la vista, e ho iniziato a prendere consapevolezza del mio corpo come un bambino nei primi anni d’età.

I miei occhi hanno una luce diversa, perché mi vesto di fiducia, alzandomi la mattina stringendo tra le mani qualcosa di prezioso: la libertà di scelta… Io scelgo di VIVERE!!!

Lola


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diario lola

permalink | inviato da villadeifiori il 25/10/2011 alle 2:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

San Raffaele - Tosinvest Sanità
Darwin
bipolarmente
mya
Darkismy
polsin_a
me l'avete letto 1 volte

add page
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     dicembre        febbraio